Lungo il letto del fiume Hoanib fino al deserto del Namib

Partiamo con calma alle 8:30. A Sesfontein (un paesino con quattro case e una scuola) facciamo il pienone di gasolio e poi entro al letto del fiume Hoanib
Un percorso di 60 km tra sabbia, acqua e sassi alla ricerca degli elefanti del deserto. Il paesaggio è uno spettacolo, fondo del fiume sabbioso con qualche zona d’acqua, ai bordi una ricca vegetazione e, sia a destra che a sinistra, montagne rocciose. Decidiamo di deviare dalle tracce e veniamo subito puniti: Giuditta scivola sul fondo fangoso e bagnato da quel po’ di acqua presente in questa stagione secca. Con le piastre riusciamo tirarci fuori d’impiccio e ripartiamo.
Vediamo Orici, Giraffe, Gazzelle e Struzzi ma degli elefanti neanche l’ombra (ce ne sono solo 34, sono eleganti particolari che si sono adattati a questa zona desertica).
Incrociamo un tedesco che ci dice di averne visto uno. A che distanza? 5Km ci dice. Partiamo  e dopo 12km ecco l’elefante (quel tedesco non aveva molto senso delle distanze). ? un bel maschio solitario.
 Lo sapevamo ma è comunque un vero peccato. Deviamo di 90 gradi verso Nord e costeggiamo il deserto di roccia e sabbia. Dopo pochi km non resistiamo alla tentazione e ci buttiamo verso Ovest entrando per un po’ nel deserto. Che nostalgia. Decidiamo di fare campo ricordando i bellissimi viaggi in Libia. Siamo in mezzo al niente e completamente soli.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *