Giuditta ferita

Partiamo con calma per la nuova destinazione: il parco degli elefanti.

Per raggiungere la zona ed evitare di fare un giro di più di 130km andiamo a prendere il ferry per Catembe. Purtroppo, nonostante sia domenica, troviamo già molte auto in fila ed alla fine solo Giuditta riesce a salire sul primo battello. Un’ora dopo seguiranno gli altri.

dsc_2364

La pista inizialmente è abbastanza rovinata, poi troviamo addirittura un tratto di asfalto nuovissimo. Entrati nel parco incominciano i problemi. Dopo pochi chilometri si rompe il supporto dell’ammortizzatore posteriore sinistro. Il problema ci costringe ad una sosta per smontare l’ammortizzatore e proseguire senza.

 

img_8740

Dopo una decina di chilometri altro problema: scoppia il pallone della sospensione pneumatica posteriore destra. Ci accorgiamo allora che oltre al supporto della sospensione si era rotto anche quello del tirante del ponte posteriore causando uno “sbandamento” di tutto il ponte da una parte. Ora la questione si fa più complicata. Ho il pezzo di ricambio ma per sostituirlo bisogna alzare il telaio del camion. Decidiamo quindi di chiamare un meccanico per farci portare un cric adeguato. In realtà quando arriva avevamo già alzato Giuditta con il cric di serie montato su una ruota di scorta e preparato il campo di lavoro. In piena notte sostituiamo il pallone e rimontiamo tutto. Purtroppo però il tirante è sempre rotto.

dsc_2405

Domani dovremo avanzare con molta cautela.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *